Briga Novarese

Esplora:

Eventi

Sentieri

Street view

Sito web 

Eventi

Sentieri

Street view

Anello San Colombano
2.60km - 110m disl - 0.45 h
Anello Motto della Croce
5.60km - 150m disl - 1.20 h
Briga Novarese - Baraggiola
5.40km - 90m disl - 1.15h

Storia e luoghi di interesse

Scopri di più

Documenti, monumenti e personaggi sono gli elementi su cui si ricostruisce la storia. Più si torna indietro nel tempo più questi elementi vengono meno per ovvie ragioni, quando mancano si ricorre a leggende o ipotesi o supposizioni. La storia ufficiale di Briga inizia con la prima citazione della sua esistenza nella concessione fatta dall’imperatore Corrado III a Guido di Biandrate nel 1140. Si può presumere, senza possibilità di errore, che già esistesse. Ma da quando? Non si può dare una risposta convincente a tale domanda, anche se i reperti antichi emersi nella nostra terra, reperti dettagliatamente ricordati da F. Allegra nella sua Storia antica di Briga, lapidi, monete, tombe e corredi funerari, persino un’accetta litica parrebbero far risalire l’’rigine alla notte dei tempi. La stessa denominazione del paese potrebbe far supporre un’origine celtica: la radice brig o bric significa colle o ponte. Noi possiamo partire solo dal 1140/41 e proprio a quegli anni, poco prima o poco dopo, sembrano appartenere i monumenti più antichi che ancora oggi ornano la nostra terra: la chiesa di San Tommaso, dovuta forse ai Pombia, con i suoi affreschi e i ruderi del castrum di San Colombano dovuto ai Biandrate, successori dei Pombia nel dominio di queste terre.

Street view

 Una breve passeggiata verso la collina dove è posto l’Oratorio di San Colombano (e dell’Annunziata) a Briga Novarese (Comune, come suggerisce il nome, in Provincia di Novara), situato tra la pianura novarese e le propaggini del Mottarone. Su questa panoramica collinetta (è preferibile andarci in una giornata limpida, così da poter ammirare il territorio circostante), è visibile, anche da lontano, la costruzione dell’Oratorio di San Colombano.

 Le prime notizie certe riguardo a una primitiva costruzione dell’Oratorio, risalgono al 1140 periodo in cui era probabilmente inserito nella costruzione del Castello dei conti di Biandrate di cui sono visibili degli interessanti resti presso la Chiesa, la costruzione attuale risale invece al 1594 ed è stata naturalmente oggetto di lavori di modifica e restauro nel tempo l’ultimo nel 1973.