Loreglia

Esplora:

Eventi

Sentieri

Street view

Sito web 

Eventi

Sentieri

Street view

Alpe Loccia
Chesio - M.te Massone
6.90km - 1.450m disl - 4.30 h
Chesio
Loreglia

Storia e luoghi di interesse

Il nome di Loreglia, come dicono Goffredo Casalis nel suo Dizionario Geografico e don Felice Piana nelle sue Memorie di Valle Strona, viene da “Lauro”, che è l’alloro simbolo della Vittoria. Si può supporre che vi sarà stato qualche boschetto di lauro, poi chiamato Laureto e poi ancora Loreglia.
Il paese è situato al basso ella Valle Strona ed è il secondo che si vede sopra la strada venendo da Omegna, in bella posizione sul declivio del monte Zuccaro, a 723 m s.l.m, a 7 Km da Omegna.
L’origine di questo paese risale a tempi assai lontani: lo si trova già citato nel 1221 in uno strumento di vendita dei signori Nobili di Crusinallo alla città di Novara; ma si può ben credere che l’abitatoesistesse ancor prima. Probabilmente i suoi primi abitanti vennero dei paesi vicini della Corte di Cerro detta Corciera, o da Omegna. Salendo essi sulle alture dei monti che dividono la valle della Corciera, attratti dall’abbondanza dei pascoli e dei boschi, gradatamente scesero nella valle fino a trovarsi così lontai dal loro paese che si stanziarono qui, formando il paese di Loreglia.
Nel 1927, a seguito del Regio Decreto sulla riorganizzazione amministrativa dei Comuni, il paese veniva unito a Valstrona da cui si staccò riottenendo la propria indipendenza nel 1955.
La chiesa di Loreglia è titolata a S. Gottardo, Vescovo di Ildesheim in Sassonia. Nella chiesa viene conservata una Sacra Reliquia del suo Patrono sotto l’Altar Maggiore.
Questa Reliquia fu ottenuta dal Padre Fra Illuminato Cane di Loreglia, che nel secolo decimo ottavo la portò in Patria e ne fece dono alla sua Chiesa  Parrochiale.